Debriefing di Spiel 2017 – Il Dado Incantato #37

Di ritorno da Essen Spiel 2017 abbiamo pensato di realizzare una puntata per parlare delle conferme di alcune nostre aspettative, di delusioni e di scoperte fatte in loco. Una puntata insomma complementare a quella precedente.

Graditissimo ospite, torna sul Dado anche Filippo Riva dei Magno Gato, Tana dei Goblin Vicenza.

Tra ciò che abbiamo provato dal vivo, osservato o comprato a scatola chiusa abbiamo selezionato questi giochi:

Agra – Michael Keller (Quined Games)
Gaia Project – Jens Drögemüller, Helge Ostertag (Feuerland Spiele)
Rajas of the Ganges – Inka Brand, Markus Brand (HUCH!)
Azul – Michael Kiesling (Plan B Games)
Altiplano – Reiner Stockhausen (dlp Games)
Fast Forward: FORTRESS – Friedemann Friese (2F – Spiele)
Dragon Castle – Hjalmar Hach, Luca Ricci, Lorenzo Silva (Horrible Games)
Whistle Stop – Scott Caputo (Bézier Games, Inc.)
Planetarium – Stéphane Vachon (Game Salute)

Se ti piace questo podcast, sostienilo su Patreon. Condividi questa puntata sui tuoi social netowrk privati e insomma, fallo ascoltare in giro.

Se sei utente iOS abbonati gratuitamente su iTunes oppure utilizzando il feed RSS su qualsiasi altro aggregatore. Noi ti consigliamo Pocket Casts oppure la app di Spreaker.

Seguici su Spreaker e ascoltaci in streaming.

Ascolta “Debriefing di Spiel 2017 – Il Dado Incantato #37” su Spreaker.

  • Claudio Ruscelli

    Ciao Ragazzi! Bellissimo episo. Veramente bello carico di contenuti. Grazie di aver parlato di Planetarium, è un gioco che io sto spolpando parecchio dalla scorsa primavera. L’ho comprato un po’ scettico poi però mi ha entusiasmato da subito ed è già tra i miei giochi preferiti. Mi meravigliava il fatto che non ne avesse mai parlato nessuno e cominciavo a pensare che fossimo in pochi ad averlo apprezzato. Ora lo avete fatto voi e mi sento già meno solo. 😉 grazie.