Preferisco un buon vecchio post per rispondere a questa domanda.
Non posso fare paragoni con Scientificast che è partito 5 anni fa e oggi è senza tema di smentita il podcast (canonicamente definito) più ascoltato in Italia ma il Dado Incantato si sta difendendo bene.

Circa 200 download/ascolti ad episodio attualmente con una cinquantina di abbonati e un buon rating su iTunes nella categoria specifica per hobby e giochi. Non male per un prodotto partito un paio di mesi fa.

Come ha detto Andrea Dado Critico, c’è bisogno di colmare un vuoto e governare il mezzo non è semplice. Sto mettendo a disposizione la mia esperienza come podcaster e la mia passione di giocatore per realizzare un prodotto interessante e il feedback è al momento positivo.

Vorrei cominciare a coinvolgere saltuariamente qualche ospite ma avrei davvero paura a quel punto di fare il passo più lungo della gamba: quando ho lasciato Fantascientificast, come ho spiegato, l’ho fatto per questioni famigliari e personali. Il gap tra la puntata 2 e la 3 è li a dimostrare come lavoro e famiglia mi stiano chiedendo molto in questo momento e aumentare il ritmo significherebbe sottrarre risorse a questi due aspetti importanti della mia vita con conseguenze in parte imprevedibili. Alimenterei inoltre in voi anche l’illusione di un prodotto regolare e autorevole che ancora non sento comunque presente e non sarebbe corretto.
Sono quindi molto dubbioso su quale strada seguire per questa avventura e devo essere sincero: ogni consiglio da parte vostra sarà ben accetto.

Intanto c’è una puntata 4 da preparare. Come detto si parlerà di Play 2016 e delle sue novità. Stay tuned!